Tennis Journal - tel. 011 3828128 - Iscrizione tribunale di Torino N. 4852 del 24/11/1995 - Direttore responsabile: Roberto Bertellino
 
13/12/2017
 

La storia
 

La sede
 

Gli obiettivi
 
Cronaca
A Londra è tempo di semifinali
Da una parte Federer contro Goffin, dalla'ltra Dimitrov contro Sock (18/11/2017)
Vanno in scena le semifinali alle Atp World Tour Finals 2017 (veloce indoor, montepremi 8 milioni di dollari) - quest’anno griffate dal nuovo sponsor Nitto - in corso alla “O2 Arena” di Londra, sede dell'evento dal 2009 e almeno fino al 2018. Con tre protagonisti su quattro abbastanza inattesi.
Nel pomeriggio David Goffin, numero 8 del ranking mondiale, tenta l’impresa contro Roger Federer. Una vera mission impossible quella del 26enne di Rocourt, alla sua prima partecipazione al Masters: dall’altra parte della rete, infatti, King Roger troneggia dall’alto dei suoi sei successi alle Finals (l’ultimo però è datato 2011) in 14 partecipazioni e con il vantaggio ulteriore di essersi imposto in tutti e sei i precedenti confronti diretti, dove Goffin ha conquistato solo due set (uno - il primo in assoluto giocato - negli ottavi del Roland Garros del 2012 ed il secondo nella finale di Basilea del 2015). Il 36enne fuoriclasse svizzero in questa stagione - dove ha vinto più titoli di tutti, sette, compresi due Slam (Australian Open e Wimbledon) - vanta un bilancio di 52 vittorie a fronte di appena 4 sconfitte: a Londra ha fatto percorso netto cedendo però un set sia a Cilic che a Zverev. Il belga ha invece un bilancio stagionale di 56 vittorie contro 23 sconfitte: in queste sue prime Finals ha superato, nonostante un ginocchio malandato (quello sinistro), un altrettanto acciaccato Nadal ed un deludente Thiem. 

In serata il match sulla carta più equilibrato, quello tra Grigor Dimitrov e Jack Sock. Quel che è certo è che un esordiente al Masters raggiungerà la finale: l'ultimo ad esserci riuscito è stato David Ferrer esattamente dieci anni fa. Nel suo girone il bulgaro, numero 6 del ranking mondiale, ha lottato a lungo con Thiem ma poi ha letteralmente “asfaltato” sia Goffin che Carreno Busta. Da parte suo lo statunitense del Nebraska dopo aver perso il match d’esordio contro Federer ha superato in tre set sia Cilic che - soprattutto - “Sasha” Zverev. Ma il 25enne di Lincoln in questo finale di stagione sta giocando in modo davvero incredibile: basti pensare che con il successo a Bercy - dove al primo turno era sotto 4-0 (palla del 5-0) contro Edmund - in un colpo solo ha vinto il suo primo “1000”, conquistato l’ingresso tra i top-ten e si è assicurato l’ultimo posto utile per partecipare alle sue prime Finals. E non è detto che si fermi qui visto che nel bilancio dei precedenti con il 26enne di Haskovo, tutti molto combattuti, è in vantaggio per 3-1 ed ha vinto tutte le ultime tre sfide, tra cui quella di quest’anno al secondo turno del “1000” di Indian Wells. 
Dal sito www.federtennis.it


Il belga Goffin, oggi avversario di Federer in semifinale Atp World Finals
 
 
Scrivici
 

Argomenti

Altri sport

Contributo spese spedizione e diffusione

Cronaca

Curiosità

Dalle regioni

Di tutto un po'

Facce da tennis

Gli sponsor

Gli ultimi arrivi tra i circoli

Golf Journal

I negozi selezionati di Tennis Journal

Italian Top Events

L'angolo tecnico

Le classifiche

Le interviste

Maestri

Notizie dal mondo

Personaggi

Presentazioni

Tennis e salute

Ultime notizie