Tennis Journal - tel. 011 3828128 - Iscrizione tribunale di Torino N. 4852 del 24/11/1995 - Direttore responsabile: Roberto Bertellino
 
13/12/2017
 

La storia
 

La sede
 

Gli obiettivi
 
Cronaca
La Francia festeggia la sua 10a Coppa Davis
A Lille decisivo il match vinto da Pouille su Darcis (27/11/2017)
L’ultimo fine settimana di novembre è stato denso di emozioni per i francesi che dopo 16 anni hanno riportato in patria la Coppa Davis, vinta per la decima volta. Lo hanno fatto davanti alla folla festante di Lille che ha assiepato in ogni ordine di posti i seggiolini dello Stade Pierre Mauroy.
I ‘Bleus’, alla 18esima finale della loro storia, al termine hanno affiancato con questa affermazione la Gran Bretagna al terzo posto nella speciale classifica (irraggiungibili Stati Uniti con 32 e Australia con 28). Un percorso netto nel World Group 2017 iniziato con il successo per 4-1 sul Giappone (orfano di Kei Nishikori) all’Ariake Colosseum di Tokyo, proseguito con la vittoria nei quarti per 4-1 sulla Gran Bretagna (costretta a rinunciare ad Andy Murray) alla Kindarena di Rouen e in semifinale con il 3-1 sulla Serbia (senza Djokovic) proprio a Lille. Sede nella quale con due giocatori tra i top 20 - Tsonga e Pouille – e il vantaggio di giocare in casa la Francia ha completato l’opera, riscattando la delusione patita nel 2014. 
I delusi sono stati questa volta i “diavoli rossi” che hanno potuto contare su un Goffin d’autore (a segno sia contro Pouille in prima giornata che contro Tsonga in quella decisiva) ma non hanno avuto in Darcis il solito mattatore delle sfide da “insalatiera”. L’ultima giornata si era aperta con il testa a testa tra il numero 1 della formazione belga, fresco vicemaestro a Londra (ATP Finals) e l’ex top ten Tsonga (settimo head to head tra i due). Primo set molto equilibrato e deciso al tie-break, in favore di Goffin. Poi solo Belgio, per il 7-6 6-3 6-2 maturato dopo 2 ore e 44 minuti di bel gioco. Sul 2-2 il testa a testa per l’assegnazione del trofeo ha opposto Lucas Pouille a Steve Darcis. E’ stato il primo a dominarlo dal primo all’ultimo quindici chiudendo 6-3 6-1 6-0 senza particolari affanni e lasciando spazio al tripudio dei transalpini guidati da Noah, 57enne di Sedan al suo terzo trionfo in Davis da capitano: “
Che emozione finire in questo modo, in casa, con un pubblico come questo e centinaia di migliaia di persone davanti alla tv” – ha affermato a il carismatico timoniere dei Bleus quasi singhiozzando – E’ una vittoria del gruppo, anche per chi non faceva parte dei convocati. Abbiamo raccolto i 3 punti con quattro giocatori diversi, è qualcosa di geniale. E’ stata una lunga settimana, in cui ho sofferto non poco e lo staff mi ha dato tanto sostegno. Siamo una squadra, ho dei ragazzi accanto che sono davvero super. Io ho cercato di privilegiare proprio lo spirito di appartenenza a scapito delle ragioni individuali, tutti erano stati invitati ad essere qui a Lille, gli altri tennisti che erano in Europa sono venuti, e mi ha fatto piacere, perché i loro consigli e la loro presenza erano preziosi. Sono contento. Ripeterci l’anno prossimo? Ora godiamoci questo successo...". 
Così Pouille, eroe per un giorno al termine: “Non c’è niente di più bello che vincere una competizione a squadre, davanti al mio pubblico, la mia famiglia e i miei amici” – ha detto ancora a caldo e dopo aver scacciato i fantasmi della sconfitta d’inizio avventura. Ora dobbiamo festeggiare in modo adeguato. Sono fiero della mia squadra. Avevo dubitato dopo il mio match iniziale. Peccato però per tutti quelli che in quel caso mi avevano un po’ seppellito…". 
Contento e orgoglioso anche Gasquet: "Era da tempo che aspettavo questo momento, avevo vissuto in prima persona una finale dolorosa proprio qui tre anni fa. E’ qualcosa di eccezionale vincere in questo impianto: una vera favola, ho dentro tanta felicità".
R.B.


Uno dei "moschettieri" di Francia
 
 
Scrivici
 

Argomenti

Altri sport

Contributo spese spedizione e diffusione

Cronaca

Curiosità

Dalle regioni

Di tutto un po'

Facce da tennis

Gli sponsor

Gli ultimi arrivi tra i circoli

Golf Journal

I negozi selezionati di Tennis Journal

Italian Top Events

L'angolo tecnico

Le classifiche

Le interviste

Maestri

Notizie dal mondo

Personaggi

Presentazioni

Tennis e salute

Ultime notizie