Tennis Journal - tel. 011 3828128 - Iscrizione tribunale di Torino N. 4852 del 24/11/1995 - Direttore responsabile: Roberto Bertellino
 
24/03/2017
 

La storia
 

La sede
 

Gli obiettivi
 
Charvensod (Ao)  



Tennis Team Vincenzo Gerbino - Country Charvensod
Loc. Pont Suaz 109
Strada per Gressan - Charvensod (Ao)
Tel. 0165.35.603 - 339.771.49.94

ATTIVITA': Scuola Tennis e circolo

URL: http://

E-MAIL:

RESPONSABILE : Vincenzo Gerbino


TENNIS TEAM VINCENZO GERBINO: IL COUNTRY CHARVENSOD E' LA TERRA DEI GIOVANI TALENTI
Arrivato al circolo nel marzo del 2003 il maestro Gerbino sta creando una scuola giovanile i cui risultati già spiccano a livello regionale e nazionale

Può un circolo con quattro campi e senza una forte tradizione agonistica alle spalle, collocato nella tranquilla atmosfera della Val d’Aosta, nello specifico a Charvensod in località Pont Suaz 109, diventare un’autentica culla di talenti e di passioni tennistiche? La risposta è affermativa e dipende dal trasporto e dalla competenza di chi ormai da 19 mesi ne gestisce l’intera attività agonistica, ovvero il maestro nazionale Vincenzo Gerbino. Il prode condottiero ha dato vita ad un team che oggi già vanta un titolo regionale colto con la D3 femminile ed un 2° posto in regione nella categoria under 12 maschile. Si tratta delle perle dell’ultima stagione che non rimarranno certo fine a se stesse poiché dietro già incalzano nuovi piccoli aspiranti giocatori, nuove voglie, traguardi sportivi da raggiungere con semplicità, umiltà e cortesia, le stesse armi con cui il maestro ed i suoi collaboratori quotidianamente costruiscono: <<Si è trattato di una sfida nella quale ho creduto fin dal principio e che, ad oggi, considero vinta – sorride Gerbino – anche grazie alla fiducia che in molti mi hanno dato. In testa alla lista delle collaborazioni imprescindibili spicca quella con Andrea Curacurà, vicepresidente del Tennis Team e del centro, impegnato incessantemente a seguire tutta la nostra attività amatoriale. Così la consulenza, in materia di preparazione atletica, della campionessa di mezzofondo Roberta Brunet (bronzo olimpico ad Atlanta ’96)>>.


Vista complessiva del circolo con i campi esterni in primo piano e la struttura invernale che ne copre due alle spalle

Torniamo ai grandi risultati di stagione. La D3 femminile ha colto il titolo regionale grazie alle imprese di campo di Isa Rey (3.5), Gisella Daudry (4.1), Patrizia Petey (NC), Annie Glarey (4.3). Eccezionale l’apporto dato dalle prime due, autentiche immagini di impegno e di perfetta interpretazione dello sport, agonistico e aggregativo. Isa Rey è stata campionessa assoluta valdostana nel 2003 e in stagione ha colto la finale, pur allenandosi una sola volta la settimana ed avendo iniziato tardi a cimentarsi con il tennis. Nel 2004/2005 il poker femminile (la Rey e la Daudry hanno chiuso la stagione da imbattute nei match di singolare n.d.r.) del circolo competerà in D2.


Il maestro Vincenzo Gerbino

Interessante anche la stagione della D3 maschile, con squadra composta da Mirko Allegri (4.3 e Istruttore di 1° grado FIT) e dagli NC Patrick Trossello, Gianluca D’Introno, Rocco Tiano, Patrizio Campagnolo, Marco Riccardi.

L’impresa per antonomasia è stata quella firmata dagli under 12, finalisti in regione e battuti solo nell’ultimo match dai poi vice-campioni italiani dello Sporting Borgaro: <<E’ stata una bellissima cavalcata vincente che ha visto i nostri ragazzi battere prima il TC Monviso per 3-0, quindi la Stampa Sporting con identico score, nei quarti i pari categoria della Pineta di Sangano (2-0) ed in semifinale quelli della Pro Vercelli ancora per 3-0>>.


La doppia copertura invernale, molto alta e costruita per la massima efficienza di gioco

Ed ecco gli artefici del percorso quasi netto: <<
Sono gli aostani Pietro Micheletti (1993) e Filippo Allegri (1992), quindi mio cugino Vincenzo Romeo (1992), recentemente convocato presso il Centro Tecnico di Tirrenia diretto da Renzo Furlan. I tre giocatori si sono disputati anche il titolo valdostano under 12,  andato a Romeo in finale su Allegri e con Micheletti in semifinale. Proprio Micheletti e Allegri hanno profuso grande impegno negli allenamenti invernali ed al termine della stagione riscosso il giusto premio. Micheletti si è anche imposto in un torneo under 12 organizzato al TC Sarre. A questo nucleo portante si sono aggiunti, in virtù della collaborazione con il TC Chatillon, Michela Jacaccia (campionessa valdostana under 12), Federico Dallò (n° 1 valdostano tra i nati nel 1994), Fabrizio Comandù (1995), Vittorio Brunod (1993), Annapia Micheletti (1995), Marco Franzoso (1993) e Andrea Pilon (1993)>>.
L'ingresso della club house e del bar - ristorante con piatti freddi e snack per i soci

In totale la scuola del Tennis Team Vincenzo Gerbino, iniziata lo scorso 4 ottobre e in prima linea fino al 3 giugno 2005, si compone di oltre 50 allievi  di cui 35 di categoria under compresi tra i 5 e i 14 anni. La qualità della stessa ha trovato riconoscimento esterno con l’ingresso nel PIA Piemonte Valle d’Aosta. Il tutto è legato all’infusione di passione in quei talenti e giocatori potenziali che fino a qualche tempo fa stavano perdendo l’amore per la racchetta e i campi in terra rossa. Da queste parti tutto è motivante e nella stagione assolata la guardia rimane alta grazie all’estate-ragazzi: <<Sono stati circa 100 i giovani che da giugno allo scorso settembre si sono alternati sui campi del centro>>.
Creare, siglare risultati e avere obiettivi. Quali i prossimi del Tennis Team Vincenzo Gerbino e del Country Charvensod?: <<Il principale è quello di dar vita ad una scuola sempre più numerosa e qualitativa nella quale le note rimangano quelle odierne, cioè la passione per il tennis e l’impegno negli allenamenti. Dalla commistione di questi elementi prende forma il risultato. Nel 2004/2005 avremo in campo le squadre agonistiche maschili under 12 e 14 (alcuni elementi faranno parte anche della D3 maschile), la D2 femminile e la D3 maschile>>.
Far giocare e crescere i giovani non vuol dire dimenticare l’attività amatoriale. Al Country Charvensod è infatti in prima linea grazie alle organizzazioni di Andrea Curacurà. In particolare, nel 2004, sono andate in onda due competizioni amatoriali, la Coppa Country e il Torneo Algida e Banca di Gressan che hanno visto al via, ognuna, 150 iscritti divisi nei vari tabelloni. Sui campi del centro sono scesi anche i protagonisti di due tornei di 3.a e 4.a categoria maschile e femminile.


I campi in esterna del Country Charvensod

Tutte attività rese possibili anche dal sostegno degli sponsor, quali Original Marines, Party Vallèe di Mirco Faedi, Algida e Banca Cooperativa di Gressan.
Tracciato il primo bilancio di quella che inizialmente poteva sembrare un’avventura ancora tutta da disegnare ecco che Vincenzo Gerbino vuole ringraziare tutte le persone che hanno creduto nel suo lavoro, mettendosi in discussione o come allievi o come genitori pronti ad affidare al nuovo maestro le sorti sportive dei propri figli: <<
Il mio grazie va a Mirko Allegri, Filippo e Federico Allegri e Paola Pivot; a Elena Pivot, ottima giocatrice e istruttrice di 1° grado; a Marco Riccardi, alla famiglia Micheletti (Luca e Carla e i 5 figli Pietro, Annapia, Paolo, Sara, Vittorio); a Isa Rey e Paolo Miele; a Gisella Daudry e Laurent; a Luca Ferrari, con le figlie Alessia e Federica; ad Alda e Niccolò Faita, a Gabriele ed Eugenio Raimo; ad Henry e Valeria Vilbrant; a Stefanno Caraffa-Braga, Cesare Guerraz, Adolfo Pacchiodi, Francesca Ellena, Ubaldo Francotto, Tonino Alder; agli allievi Samanta, Simona Faure, Erika Pennanzio, Erika “milleluci”, Enrica, Stefania e Sergio Dodaro, Davide e Tamara Manchia, Ettore, Flavio, Mirco Faedi, Moreno Faedi, Alessandra Toscano, Flavia e Bianca Parmegiani, Sandro Deorsola e i figli Leonardo e Francesco, Davide Zorzi, Anna Tripodi, Federico Stevanon, Andrea Nogara, Mattia Norbiatto, Luciano e Andrea Benato, Giuseppe, Erika ed Edoardo Canonico, Matteo e Rossella Noussan, Silvia Gasparella e Sofia Martino, Gaetano Megna, Claudio Poli, Patrizia e Mauro Pilon, Luca Franzoso, Ferruccio Mannini e Stefano Ferretti.



Un ringraziamento particolare, infine, a Gastone e Nika Demarzi, proprietari del circolo, per avermi aiutato nella gestione dell’attività e per il sostegno personale datomi in un momento delicato della mia vita. Così a Milena Federico>>.

E la nuova stagione di allenamenti invernali è già iniziata. State attenti ai ragazzi e alle ragazze portacolori del Tennis Team Vincenzo Gerbino.
Roberto Bertellino